Special Operation Task Group-Ranger pronto per l’impiego.

Dopo due intense settimane, si è conclusa l’esercitazione denominata ” Sabre 2018″, organizzata e condotta dal 4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Ranger”.
L’attività, tesa a verificare la preparazione del Task Group nella pianificazione e condotta di operazioni speciali, è stata focalizzata sulla condotta di operazioni offensive (shaping operation) dello Special Operation Task Group – Ranger (SOTG-R) e delle dipendenti task unit – Ranger in attività tattiche di attacco diretto e raid in ambiente montano innevato e rurale – urbano. Le attività sono state condotte in diverse aree del Nord-Centro Italia, dall’alta Pusteria sino alla bassa reggiana passando per le zone del veronese, Lessinia e il Garda.
Le task unit – Ranger hanno avuto modo di implementare anche la capacità SR ed in questo contesto sperimentare inserzioni ed estrazioni multimodali in ambiente innevato, terrestre non innevato ed acquatico. In una delle fasi iniziali è anche stata condotta un attività aviolancistica congiunta nell’alto Adriatico con il 57° Squadrone paracadutista USA, unità con il particolare compito di condurre azioni di salvataggio a favore di unità amiche anche in mare. Una collaborazione con gli alleati si è estesa anche nel campo della branca intelligence; infatti, il comandante della compagnia “intelligence” della 173° brigata aviotrasportata ha visitato il comando del SOTG-R, soffermandosi per un mutuo scambio di impressioni su procedure e metodologie di lavoro.
Le operazioni odierne impongono una sempre maggiore integrazione tra le diverse componenti. La capacità elicotteri operazioni speciali è stata assicurata dal 3° Reggimento Elicotteri Operazioni Speciali “Aldebaran” ed il 3° Aerostormo dell’ Aeronautica Militare di Villafranca, che ha reso disponibili ed integrato nell’esercitazione alcune delle proprie peculiari capacità di sostegno come il Base Servicing e quella appartenente al comparto operazioni speciali dell’ aeronautica per il Forward Arming & Refuelling Point.
Il 4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Ranger”, unico reparto nel suo genere nel panorama nazionale e ormai consolidata unità del Comparto per le Operazioni speciali, gestisce già da tempo l’intera responsabilità delle Operazioni speciali in Teatro afghano, con lo schieramento del Special Operations Task Group Ranger.

 

FONTE. http://www.esercito.difesa.it/

About the author: Saggiorato

Leave a Reply

Your email address will not be published.