Paracadutista dell’Aeronautica militare muore dopo il lancio

Dramma a Guidonia. Un parà dell’Aeronautica militare è morto nel pomeriggio durante un’attività addestrativa: il sergente Mirko Rossi, di 41 anni, è morto nell’impatto al suolo dopo essersi lanciato con il paracadute.

L’incidente, fa sapere l’Aeronautica militare, è avvenuto nel tardo pomeriggio di oggi. Il sergente maggiore Rossi, in forza al 17/o Stormo, gli incursori dell’Aeronautica, era impegnato in una «attività addestrativa di lancio con paracadute pre-pianificata che si stava svolgendo presso l’aeroporto militare di Guidonia» (Roma).

Per cause ancora in corso di accertamento il paracadute ha avuto un malfunzionamento e il sottufficiale si è schiantato al suolo. Subito soccorso dal personale medico presente nella base, Rossi è morto al policlinico Gemelli di Roma, dove è stato trasportato da un elicottero del 118. L’Aeronautica Militare «ha attivato le procedure per accertare le cause dell’incidente».

IL CORDOGLIO DI PINOTTI E GRAZIANO Il Ministro della Difesa, Sen. Roberta Pinotti, appresa la notizia del decesso del Sergente Maggiore Mirko Rossi, durante un’attività addestrativa di lancio con il paracadute, ha espresso a nome di tutti i militari e civili delle Difesa e suo personale, le «più sentite condoglianze e affettuosa vicinanza ai familiari del Sottufficiale e al Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare». Anche il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha espresso le sue condoglianze, partecipando al cordoglio della famiglia e dell’Aero

 

FONTE: https://www.leggo.it

About the author: Saggiorato

Leave a Reply

Your email address will not be published.