Ad Attila e alla sua bellissima famiglia.

Carissimi mai strac

Dedico questo articolo agli amici veri, quelli che non ti abbandonano, quelli che non lasciano mai nessuno indietro, quelli che corrono alla prima chiamata.

Sono esseri speciali, speciali nella vita come nel servizio; sono gli Angeli in mimetica, che sovente nascondono le ali per poi dispiegarle quando la necessità vuole.

Essi sono capaci di cose straordinarie, non esclusivamente dedicate all’azione ma anche agli amici.

Per essere come loro occorre un duro addestramento, sudore, fatica, imprecazioni, e tenacia.

Una vita dura, che ti forgia e che pochi hanno il coraggio di sopportare, ma per chi resiste il premio e’grande,  acquisisci rare qualità come: forza d’animo, senso di appartenenza, cameratismo, coraggio, lealtà, fierezza, e amicizia.

Sono gli Alpini Paracadutisti  “RANGERS”, legati da un filo d’Onore, da un vincolo sincero di appartenenza.

Lo hanno dimostrato anche in questo fine settimana, dove, dopo un rapido tam tam si sono ritrovati in provincia di Salerno per incontrarsi con un loro collega , anch’esso speciale.

Tutti abbiamo seguito le vicende sanitarie di Antonio Attianese su “Striscia la notizia”, sui forum ,e, la sua vicenda non poteva rimanere inascoltata e lasciata cadere nell’oblio.

E’bastata la lodevole iniziativa non di uno ma di molti, da ogni parte d’Italia, in servizio e non , tutti hanno risposto prontamente ,organizzandosi in men che non si dica e con ogni mezzo possibile per il viaggio.

Rangers dei primi corsi, gente preparata al sacrificio, molti di quelli che hanno dato una notevole spinta al reparto, Amici di Antonio  riuniti per portare solidarietà, affetto, stima, calore per Lui e per la sua bellissima famiglia.

Sono stati due giorni intensi dettati da uno scorrere di messaggi e immagini, sui social, dando la perfetta sensazione di una grande ritrovata famiglia sprizzante energia pura, forza e fraterna amicizia.

Due giorni dove l’empatia e’stata di casa, ricordi, sorrisi, canti, emozioni, ma nel profondo per dire: “Antonio non sei solo”.

Credo che sulla strada del ritorno, già nel momento della partenza, ognuno abbia lasciato qualche cosa di se confermando con certezza ad Antonio e Maria che avranno qualcuno accanto.

Personalmente vorrei ringraziare tutti coloro i quali hanno lasciato un grande segno in ognuno di noi dimostrandoci che siamo “fratelli sempre” e , che” nessuno rimane indietro”.

Ricordi, emozioni, aneddoti, esperienze , hanno contribuito a creare una base di sentimenti sicuri e concreti per il futuro e, per confermarci  che non “saremo mai più soli” perché ora siamo nel cuore di molti.

Grazie ragazzi,un grazie dal profondo del cuore a nome mio e di tutti quelli che non hanno potuto essere presenti.

Ad Antonio e Maria , il nostro messaggio, siete nei nostri cuori e cercheremo di essere sempre presenti.

Grazie a chi ha preso la iniziativa di organizzare il tutto con abilità e perfetta sincronia di intenti.

Antonio Sei speciale.

Grazie a tutti coloro che leggeranno e vorranno essere solidali e vicini  con Antonio,  “Attila” per tutti noi.

Mai Strac!

 

#giustiziaperattianese                        #nessunorimaneindietro

 

About the author: Saggiorato

Leave a Reply

Your email address will not be published.