1 aprile 1964: Nasce la Compagnia Alpini paracadutisti

1__distintivoNell’ immedi ato dopoguerra, nell’ambito delle Truppe alpine, è sentita l’esigenza di costituire nuovamente unità speciali in grado di sfruttare nuovi sistemi per muoversi rapidamente in zone impervie. Sulla scorta dello sviluppo delle operazioni per via aerea durante il precedente conflitto, la cosiddetta 3^ dimensione, viene costituito il 1° settembre 1952 presso la Brigata alpina “Tridentina” a BRESSANONE il primo plotone di alpini paracadutisti; successivamente,

stemma_Orobica
stemma_Taurinense
stemma_Tridentina
stemma_Julia
stemma_Cadore

  per ciascuna Brigata alpina (“Julia”, “Taurinense”, “Cadore” e “Orobica”) nell’ordine i relativi plotoni di alpini paracadutisti. Dopo l’addestramento preliminare presso il Centro di Paracadutismo in Pisa per 4 settimane allo scopo di conseguire il brevetto di paracadutismo, il personale veniva sottoposta alla specializzazione su sci e in roccia, affidata alla capacit dei quadri istruttori prima di effettuare le successive escursioni estive e invernali lungo tutto l’arco alpino e, in certe occasioni, anche sugli Appennini. Il primo lancio in montagna venne effettuato dagli alpini paracadutisti del plotone della “Tridentina” sul ghiacciaio del Ruitor (Val d’AOSTA) a 3000 metri di quota.

4795329__vecchie_foto_par__lancio_sulla_vedretta_del_Cevedale_del_pl__alp__par__OROBICA__18_07_60_

Oltre all’attività di specialità , gli alpini paracadutisti garantivano in addestramento e in operazioni condotte sul territorio nazionale e in addestramento congiunto con altre unità della Nato standard elevatissimi, tanto che messi a confronto con i professionisti d’ altri eserciti riscuotevano sempre ammirazione e plauso. Anche a livello sportivo, grazie al Gruppo Sportivo omonimo costituitosi nel 1967, una delle società sportive pi๠anziane dell’Alto Adige, sia in gare militari che civili gli uomini e le donne del 4° rgt. alp. par. hanno sempre riscorso eccellenti livelli di prestazioni e risultati di ottima taratura. Il 1° aprile 1964 si costituisce la compagnia alpini paracadutisti alle dipendenze del 4° Corpo d’Armata alpino, con il personale dei disciolti plotoni alpini paracadutisti delle cinque Brigate alpine. La Compagnia Alpini Paracadutisti del 4° Corpo d’Armata, raccogliendo il bagaglio di tradizioni ricevute, prosegue il proprio cammino specializzando il personale di leva e sviluppando la capacità degli istruttori di roccia e sci e paracadutismo.stemma_cp_2 Nel 1984, a traguardo di sforzi conseguiti negli anni è costituito un gruppo di ufficiali e sottufficiali abilitati al lancio con la tecnica della caduta libera per migliorare le capacità di infiltrazione in terreni montani e impervi. Il 1° gennaio 1990 la stessa Compagnia riceve il nome di Compagnia Alpini Paracadutisti “M. Cervino” divenendo cosଠufficialmente erede delle tradizioni acquisite dal leggendario battaglione sciatori omonimo. Il 14 luglio 1996 la compagnia è inserita nel Battaglione. alpini. paracadutisti. “Monte Cervino”, Unità di nuova formazione alla quale con decreto 28 novembre 1996 viene concessa la Bandiera di guerra. La dipendenza rimane la stessa anche se nel frattempo il 4° Corpo d’Armata alpino è stato riconfigurato nel Comando Truppe alpine.

About the author: Saggiorato

Leave a Reply

Your email address will not be published.